Costa Adriatica

Spostandovi a sud dell’Hotel Belvedere rimarrete estasiati dalla bellezza dei numerosi scenari naturali che si susseguono, tutti diversi tra loro ma accomunati da uno splendido mare sempre cristallino e incontaminato.

Incontrerete sulla vostra strada verso Sud la piccolissima località di Sant’Andrea, ed improvvisamente sarete sopraffatti dalla maestosità di scogliere e falesie a picco sul mare e architetture naturali inaspettate degne dei più celebri scultori del passato. Chiudendo gli occhi potrete già sentire il profumo del mare che, spinto dai venti, si infrange sui faraglioni e vi investe completamente.  Proseguendo sarete rapiti da un paesaggio del tutto diverso, fatto di enormi distese di sabbia finissima. Vi trovate in località Laghi Alimini, dove avrete da un lato due bacini d’acqua dolce e dall’altro una spiaggia lunghissima bagnata da un mare di estrema bellezza. Qui  la Baia dei Turchi con la sua spiaggia caraibica, in passato punto di approdo dei soldati Turchi, potrà essere raggiunta percorrendo un breve percorso a piedi immersi nella macchia mediterranea.

Oltrepassando Otranto poi  vi troverete a percorrere la strada panoramica che collega Otranto a Castro passando per Porto Badisco, in antichità approdo di Enea, e  Santa Cesarea Terme con il suo particolare stile orientaleggiante. Varrà la pena fermarsi ad ammirare il faro di punta Palascìa, il lembo più estremo della costa orientale dell’intera Penisola. Castro poi vi stupirà con i suoi suggestivi scenari costituiti da una costa rocciosa, alta e frastagliata, da scalette arrampicate sulla roccia con discesa diretta al mare, dal blu intenso delle sue acque ( luogo perfetto per lo snorkeling)   e dalla presenza di  numerose grotte. Tra tutte la Grotta della Zinzulusa rappresenta uno degli esempi più rilevanti del fenomeno Carsico in Salento e potrete visitarla a piedi durante tutto l’anno.